senza_e_con

Accumulo per ogni esigenza

Il sole produce copiosamente durante il giorno, d’estate e nelle mezze stagioni, mentre al contrario si ferma durante l’inverno, di notte e in caso di maltempo. Per utilizzare tutta l’energia prodotta in esubero, è essenziale accumularla localmente (in batterie o acqua calda) o centralmente (rete elettrica pubblica).

Ho già un Impianto
Per gli impianti già esistenti, che beneficiano ancora degli incentivi dei passati Conti Energia, proponiamo soluzioni ad accumulo in “retrofit”, con l’aggiunta di un caricatore di batterie senza sconvolgere l’impianto attuale nè perdere incentivi.
Ho già un Impianto
Impianto Nuovo
Per un impianto nuovo, proponiamo l'impianto semplice con Scambio Sul Posto (SSP), o il nuovo impianto ad accumulo, di cui REEM è specialista grazie alle numerose installazioni in Italia e all’estero.
Impianto Nuovo

Domande e Risposte

Su tetti esposti a Sud, ma anche Est o Ovest. In Italia le inclinazioni vanno da 0 a 35° circa.
Molto adatti sono anche i tetti piani, le pensiline, o terreni senza ombre per posa a terra.
Servono circa 7 mq per ogni kW di potenza.
Ogni impianto va valutato. Tuttavia abbiamo creduto utile elencare in una apposita tabella i prezzi orientativi che REEM pratica per IMPIANTI CHIAVI IN MANO.
Con un impianto fotovoltaico residenziale, si può produrre il 30-40% dell’energia consumata (secondo abitudini di consumo).
Un impianto ad accumulo permette di aumentare il risparmio sino al 70-80%.
Si intende con ciò il risparmio medio sul costo annuale. Naturalmente ci si possono aspettare “bollette a zero” nella stagione estiva, e bollette “normali” d’inverno.

Una volta installato l’impianto, sarà utile modificare i propri consumi, ad es.:
– usando lavatrici e asciugatrici quando c’è sole
– utilizzando per il riscaldamento degli ambienti i condizionatori a pompa di calore (nelle mezze stagioni)
– scaldando l’acqua sanitaria con boiler elettrici

Secondo i marchi, per solito i pannelli sono garantiti 25 anni, gli inverter 2, le batterie 1.
Vi sono però alcuni modelli particolari per i quali la garanzia è estesa a 2 o 5 anni.
Nell’installare un accumulo basta al solito comunicare al GSE la variazione, sempre possibile ad eccezione del primo conto.
Gli incentivi non cambieranno – mentre aumenterà l’autoconsumo e diminuirà il prelievo.